Il risvolto ai jeans o più in generale ai pantaloni, anche detto risvoltino, è una moda che ci accompagnerà ancora per qualche tempo. Spesso però accade come per ogni tendenza, che si finisce per esagerare, esasperando i dettagli e realizzando look che osano un po’ troppo. Ma c’è davvero un limite? Il risvolto ovrebbe staccarsi leggermente dalla scarpa o arrivare quasi fino al ginocchio? Ci sono diversi tipi di risvolto per accostare il vostro paio di scarpe preferito in maniera appropriata con i pantaloni che più vi piacciono, rendendo il vostro look perfetto ed all’ultima moda.

Il risvolto adatto per la scarpa

Se una volta il risvolto ai jeans veniva fatto semplicemente per comodità, per poter adattare un paio di pantaloni un po’ troppo lunghi ad uno stivaletto od un quasliasi altro paio di scarpe, oggi è una vera e propria tendenza da non sottovalutare, con risvoltini che vanno ben sopra il “limite” delle scarpe, scoprendo il polpaccio.
In questa guida vi spieghiamo come ottenere un risvoltino resistente alla camminata e che non si sfalderà in pochi passi ma rimarrà sempre bello ed adattabile a tutte le paia di scarpe che avete.

Come fare il risvolto perfetto ai Jeans

  • Prima di iniziare indossa subito il paio di scarpe che hai scelto per il tuo outfit, non è fondamentale ma ti darà un’idea dell’altezza, poi procedi facendo una piccola piega laterale sull’orlo libero del tessuto.
  • Prendiamo il bordo anteriore dei pantaloni e facciamo la piega laterale tenendola tra l’indice e il pollice. Il tessuto da sovrapporre deve essere di circa un centimetro. In ogni caso potremo regolarci in base allo spessore del jeans che stiamo piegando. Se si tratta di jeans leggeri possiamo andare oltre il singolo centimetro. Se invece i nostri jeans sono più pesanti manteniamoci su misure più ristrette. Questo passaggio è molto importante. Serve a far sì che il risvolto resti stabile e non ceda dopo pochi passi.
  • Continuiamo a tenere tra l’indice e il pollice la piccola piega di base. Ora dovremo piegare tutto l’orlo libero del tessuto verso l’alto. In questo modo scopriremo la parte più chiara e interna del jeans. Dopo questo passaggio otterremo la prima piega del risvolto perfetto. Con una sola piega potremo regolare facilmente l’altezza del risvolto secondo le nostre preferenze. Infatti l’altezza di questa prima fascia determinerà l’altezza dell’intero risvolto.
  • Per terminare il nostro risvolto perfetto dovremo piegare il jeans verso l’alto ancora un volta. Ricalcando col massimo della precisione il risvolto precedente. Assicuriamoci che il tessuto combaci, senza sgualciture. Questo ultimo passaggio è il più semplice grazie al primo risvolto che ci fa da guida. Si tratta comunque di un passaggio fondamentale per un buon risvolto. Dovrà infatti risultare stabile e senza dislivelli. In poche mosse otterremo il risvolto ideale. Un’idea perfetta per i jeans, ma applicabile anche ad altri generi di pantaloni.
Ti è piaciuto l'articolo? Seguici su Facebook per rimanere aggiornato!
Chi Siamo
Facebook
Instagram
Contatti