Città in fermento per la Treviso Marathon. La quindicesima edizione della maratona trevigiana in programma domenica 25 marzo, 42,195 km attraverso i comuni di Villorba, Carbonera, Silea, Casale sul Sile e Casier. Vittoria netta per l’ex idraulico keniano Gilbert Kipleting Chumba che dopo il 36° km si libera della compagnia del connazionale Raymond Kemboi Chemungor e va a vincere in 2h12’19’’.

Come vincere la corsa: le scarpe!

Oltre la tecnica e molto allenamento, che per affrontare una simile distanza in tempi così brevi sono a dir poco essenziali, non si può sottovalutare l’importanza di una buona scarpa da corsa. Dopo così tanti chilometri di corsa è fondamentale avere un buon appoggio del piede altrimenti si rischia di farsi male. Le scarpe running sono la scelta più importante che un corridore deve effettuare, pertanto fra i tanti modelli disponibili sul mercato, è fondamentale individuare quello in grado di adattarsi al meglio alle tue caratteristiche ed al tuo modo di correre. Innanzitutto ti sarà utile sapere che le scarpe da corsa si dividono solitamente in 6 categorie principali: 

I 6 tipi di scarpe da running

 

  • MINIMALISTE – Scarpe estremamente leggere, progettate per favorire il movimento naturale delle articolazioni del piede. Garantiscono una posizione biomeccanica ottimale del piede e contribuiscono a correggere alcuni problemi di postura.
  • SUPERLEGGERE – Indicate per gare ed allenamenti a ritmo sostenuto grazie alle doti di flessibilità e ritorno elastico. Consigliate a runner veloci e leggeri senza problemi di appoggio.
  • INTERMEDIE – Scarpe che garantiscono un buon livello di ammortizzamento. Utilizzabili in allenamenti veloci o in gare dal ritmo moderato, possono presentare leggeri stabilizzatori mediali per il controllo della pronazione.
  • MASSIMO AMMORTIZZAMENTO – Forse le scarpe più pesanti tra tutte ma in grado di offrire il massimo comfort grazie all’elevato potere ammortizzante. Molto diffuse come scarpe da allenamento, sono normalmente utilizzate da runner con appoggio neutro o supinato o da chi usa plantari personalizzati.
  • STABILI – Scarpe create appositamente per correggere i problemi di eccessiva pronazione, garantiscono ottime doti di sostegno, protezione e stabilità. Consigliate per pronatori e atleti pesanti.
  • TRAIL RUNNING – Scarpe di peso leggero, molto traspiranti e spesso impermeabili, con suole specifiche per affrontare tracciati sconnessi e di montagna, queste scarpe sono in grado di assorbire al meglio gli impatti con il terreno e garantire la massima tenuta in discesa e in frenata.
Ti è piaciuto l'articolo? Seguici su Facebook per rimanere aggiornato!
Chi Siamo
Facebook
Instagram
Contatti